Elba Report
Archivio storico


Elbani (a correre) a Barcellona pubblicata venerdì 30 marzo 2012 alle ore 05:42 da Sergio Rossi

#FD “Travolti dal calore della gente” “Estasiati dalla bellezza della città”, “Un’emozione indimenticabile”. Queste sono solo alcune delle sensazioni che hanno provato i ragazzi dell’ Atletica Isola d’Elba di ritorno dalla bellissima trasferta in terra catalana per partecipare il 25 marzo alla 34° edizione della “Zurich Maratò de Barcelona 2012”. Erano 19500 gli iscritti provenienti da tutto il mondo per rendere omaggio a questa magnifica gara che con questo record di partecipanti si colloca al quarto posto tra le grandi maratone europee, dopo Berlino, Londra e Parigi. Il percorso si snodava interamente all’interno della città catalana toccando vari simboli storici e sportivi come il Camp Nou, la Sagrada Familia, Casa Pedrera, la Rambla, il Barrio Gotico, il Porto Olimpico ed il monumento dedicato a Colombo, fino a raggiungere il traguardo sotto la Fontana Magica, ai piedi della collina del Montjuic. La gara ha visto alla partenza ben 10 atleti dell’Atletica Isola d’Elba, tutti giunti al traguardo. La prestazione di rilievo è arrivata da Stefano Santinelli, che con il tempo di 3:13 ha migliorato il proprio primato personale di parecchi minuti, contentissimi per Stefano sapevamo tutti quanto ci tenesse a questo risultato, conoscendolo sappiamo che non si accontenterà. Altro personale migliorato è stato quello di Michelangelo Bonistalli, il figlio del mitico Bobo, che alla sua seconda maratona, con 3:31 ha migliorato il 3:40 fatto registrare a novembre 2011 in quel di Firenze, sicuramente Michelangelo con i geni ereditati dal babbo ha grandi margini per migliorarsi ancora. Grande tempo anche per la prima delle nostre ragazze Minna Kaarni che con 3:50 ha raggiunto l’obiettivo che si era prefissata. A seguire hanno tagliato il traguardo il presidente Luigi Benassi in 4:05, bloccato da una crisi al 30° km che altrimenti gli avrebbe impedito di scendere sotto le 4 ore; Andrea Angeli e Giovanni Teglia, rispettivamente in 4:06 e 4:07, bravissimi alla loro prima maratona; Claudia Mazzoli anche lei alla sua prima gara sui 42 km, brava a tagliare il traguardo in 4:35 quasi fresca e riposata, avrebbe anche potuto correre qualche altro km. A seguire Claudia c’era Elisa Guerrieri che dopo una prima parte di gara molto buona, nonostante i problemi fisici alla partenza, è stata rallentata intorno al 28°-30° km, ma ha comunque tagliato il traguardo con un onorevole 4:41. Menzione particolare agli altri due atleti partecipanti: Massimo Diversi e Bobo Bonistalli. Massimo va ricordato perché anche se i suoi tempi non sono di primo piano si rivela una presenza fondamentale per il gruppo scoprendo e sottolineando sempre lo spirito più importante di queste grandi gare: la compagnia degli amici e il divertimento. Così come resta insostituibile il grande Bobo che ha accompagnato per tutta la gara la nostra Claudia, ovviamente rigorosamente scalzo, ricevendo lungo tutto il percorso complimenti e sguardi di ammirazione da tutti i runners e dalla tantissima gente accorsa lungo le strade. Un grazie di cuore a tutti i partecipanti, al sole che ci ha accompagnato per tutta la gara, all’organizzazione perfetta ma soprattutto a Barcellona, una città cosmopolita che ha accolto tutti i maratoneti con il sorriso. Il prossimo appuntamento per i ragazzi dell’Atletica Isola d’Elba sarà a Marciana Marina, il 22 Aprile per l’Elba Trail, 46km tra i sentieri del parco.

Testata registrata al Tribunale di Livorno n. 11 dell' 08/10/2002 - Direttore Responsabile: Sergio Rossi